MILANO 21 maggio 2020 – Il governo italiano ha stabilito che per il volo cancellato per coronavirus la compagnia aerea può emettere un voucher di pari importo al costo del biglietto da poter usare entro 12 mesi. Il voucher può essere così imposto dalla compagnia aerea in base all’art. 88-bis della legge di conversione del decreto “Cura Italia”. Si sostituisce quindi alla possibilità per il passeggero di scegliere il rimborso in denaro, come era sempre previsto dal Regolamento CE 261/2004.

Rispondi