Prima Pagina>Turismo>RIQUALIFICAZIONE URBANA A TOKYO PER LA SOCIALITA’
Turismo

RIQUALIFICAZIONE URBANA A TOKYO PER LA SOCIALITA’

Così come le città italiane cambiano sotto i nostri occhi grazie a numerosi progetti architettonici che integrano sempre più gli edifici con la natura – per esempio il progetto recentemente presentato da Kengo Kuma and Associates a Milano – anche nella città di Tokyo piccoli e grandi progetti di riqualificazione urbana continuano a comparire uno dopo l’altro, mutando il modo in cui la città sviluppa o ridisegna alcune sue zone, sempre più spesso in chiave green.

L’ultimo e più recente di questi progetti è il restyling di Kitaya Park a Shibuya con l’apertura ad aprile di un nuovo caffè con spazi eventi, un piccolo angolo verde nascosto che sarà restituito alla socialità urbana incastonato tra i più famosi Yoyogi Park e la zona di Shibuya, con il suo iconico incrocio e la nuovissima piattaforma di osservazione Shibuya Sky a ben 230 metri di altezza.

Advertisements

Park-PFI (Park-Private Finance Initiative) è la serie di progetti dietro a questa nuova inaugurazione, che unisce fondi sia pubblici sia privati. Istituito a seguito della revisione delle leggi sulla gestione dei parchi urbani del 2017, il sistema Park-PFI prevede la compartecipazione alla riqualificazione del verde pubblico della città da parte di istituzioni commerciali private, come negozi, bar o ristoranti, che vogliano in concessione degli spazi per nuove aperture. Questa volta è il consorzio Shibukita Partners formato da Tokyu Corporation, Crazy AD e Nikken Sekkei Ltd. che si è aggiudicato la riqualificazione di Kitaya Park, un parco che fino a poco tempo fa era un piccolo fazzoletto verde fruito principalmente per una breve sosta da coloro che parcheggiavano biciclette o moto nel parcheggio nelle vicinanze. Ora, invece, con la sua recentissima inaugurazione punta a diventare un punto focale per la socialità della zona, con spazi ricreativi e per il relax grazie ai nuovi alberi e panchine, oltre ad un caffè su due piani della catena Blue Bottle Coffee inaugurato il 28 aprile 2021, dotato di ampie vetrate per ammirare il verde circostante.

Accanto al caffè è installato uno spazio aperto con tettoia, gestito dal consorzio, che ospiterà esibizioni, mostre, workshop e festival locali. In questo modo, il parco e i suoi spazi saranno a disposizione della cittadinanza per un uso quotidiano ma anche di scuole elementari e aziende start-up che necessitino di uno spazio eventi e di piccole attività commerciali e di ristorazione che vogliano offrire fiere temporanee richiamando la popolazione locale.

La nuova identità del parco sarà rappresentata inoltre dal suo nuovo logo, disegnato dallo studente vincitore di una gara indetta tra gli allievi di una scuola di design del posto, la Kuwasawa Design School.

Il concetto alla base dei progetti Park-PFI è quella di restituire gli spazi pubblici alla socialità urbana, ristrutturando spazi esistenti ma in disuso o con differenti funzionalità, per restituirli alla comunità come più fruibili e condivisibili. Oltre a questa apertura, la città di Tokyo ospita altri esempi di riqualificazione legata al progetto Park-PFI che sono stati sviluppati recentissimamente tra cui il maestoso Miyashita Park, inaugurato nel 2020 sempre nella zona di Shibuya – un pioneristico parco “multidimensionale” di ben 10.000 mq sopraelevato sul tetto della struttura commerciale sottostante – e il complesso commerciale SHUKNOVA, aperto anch’esso nel 2020 all’interno dello Shinjuku Central Park, che offre spazi per praticare yoga, fare arrampicata o gustarsi un caffè.

Seguici sul nostro canale Telegram