Prima Pagina>Turismo>Sulle tracce di Sigfrido, in crociera nella Valle del Reno
Turismo

Sulle tracce di Sigfrido, in crociera nella Valle del Reno

Una crociera lungo il fiume, partendo da Amsterdam e sfiorando la rupe di Loreley. Romanticismo estremo condito dai sapori e dai profumi più preziosi della terra germanica

Anche chi non ama Wagner e la Saga dei Nibelunghi non può che affascinare una crociera lungo la valle del Reno, così ricca di miti e leggende che sembrano comparire ad ogni ansa del fiume germanico. Il Reno è un’emozione:  passare dalla natura delle foreste, alla rocce a strapiombo, dalle città nord europee, ai vigneti, assaporando la lentezza del navigare, lasciandosi coccolare a bordo dalla ottima la cucina, che rispecchia le tradizione dei paesi. 

La crociera organizzata da Evolutiontravel comincia ad Amsterdam, capitale olandese, con un bel giro, in battello e in bus, della splendida capitale dei Paesi Bassi, completamente circondata dall’acqua, in cui si potranno ammirare architetture antiche e moderne della città denominata “La Venezia del Nord”. 

Tappa successiva è Colonia per visitare il Duomo, maestoso tempio in stile gotico. Costruito nel XIII secolo per accogliere le reliquie dei Re Magi che le truppe dell’imperatore Federico I di Svevia, detto il “Barbarossa”, avevano trafugato dalla basilica di Sant’Eustorgio a Milano è Patrimonio UNESCO nonché uno dei monumenti più visitati della Germania. Si prosegue per Coblenza, una delle città più antiche della Germania e famosa per l’imponente Fortezza Ehrenbreitstein. 

Il Duomo di Colonia

Coblenza si trova alla confluenza di Reno e Mosella è il punto di partenza per l’escursione alla Valle della Mosella e Cockem, borgo celebre per il vino Riesling e il castello Reichsburg, situato sulla collina che domina la valle, con le sue torrette e merlature che gli donano l’aspetto di una costruzione fiabesca. La navigazione prosegue lungo uno dei tratti più romantici del Reno, tra colline coperte da vigneti, pittoreschi borghi e splendidi paesaggi punteggiati da antichi castelli, passando davanti alla famosa Rupe (di ardesia) Loreley

Coblenza

Si arriva a Rudesheim, cittadina famosa per il Niederwalddenkmal: il monumento costruito tra il 1877 e il 1883 in mezzo ai vigneti che ricorda la vittoria prussiana sui francesi e la nascita del Reich nel 1871. Si riparte per Mannheim, unica città tedesca a forma quadrangolare e costruita alla confluenza tra il Reno ed il Neckar è dominata dal barocco Castello (Mannheimer Schloss) del XVIII secolo. 

Si prosegue per la Francia, con arrivo a Strasburgo, il capoluogo dell’Alsazia. Sede delle istituzioni europee, è stata dichiarata Patrimonio UNESCO. Da vedere: la Cattedrale gotica di Notre-Dame, con la sua slanciatissima torre, il suo organo monumentale e l’Orologio Astronomico. L’ultima tappa è Basilea, città svizzera al confine con Francia e Germania. Da visitare la Cattedrale (Basler Münster), di epoca medioevale e con all’interno la tomba di Erasmo da Rotterdam), e il pittoresco Municipio (Rathaus) costruito agli inizi del 1500 in pietra arenaria di colore rosso scuro. 

Antonio Devetag

Rispondi