Prima Pagina>Politica>Conte premier: nasce il Governo del cambiamento
Politica

Conte premier: nasce il Governo del cambiamento

L’economista ha accettato l’incarico e ha presentato la lista del nuovo Esecutivo con 18 ministri di cui 5 donne. Salvini e Di Maio saranno rispettivamente al dicastero dell’Interno e allo Sviluppo economico e lavoro. Giureranno oggi alle 16

Roma – Dopo 88 giorni, nasce il Governo del Cambiamento. dopo che Carlo Cottarelli è salito al Colle per rinunciare all’incarico, l’economista Giuseppe Conte ha accettato lo stesso ruolo conferitogli dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Risolto il problema sorto attorno alla figura di Paolo Savona come ministro dell’Economia, ecco la squadra di Giuseppe Conte, che sarà affiancato dai due leader Luigi Di Maio e Matteo Salvini. il giuramento è previsto oggi alle ore 16.

– Presidente del Consiglio: Giuseppe Conte

– Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio: Giancarlo Giorgetti

– Ministro dell’Economia: Giovanni Tria

– Ministro degli Esteri: Enzo Moavero Milanesi

– Ministro degli Interni: Matteo Salvini (vicepremier)

– Ministro dello Sviluppo Economico e Lavoro: Luigi Di Maio (vicepremier)

– Ministro ai Rapporti con il Parlamento: Riccardo Fraccaro

– Ministro degli Affari Europei: Paolo Savona

– Ministro della Difesa: Elisabetta Trenta

– Ministro della Giustizia: Alfonso Bonafede

– Ministro della Pubblica Amministrazione: Giulia Bongiorno

– Ministro della Salute: Giulia Grillo

– Ministro degli Affari Regionali: Erika Stefani

– Ministro del Sud: Barbara Lezzi

– Ministro dell’Ambiente: Sergio Costa

– Ministro ai Disabili e alla Famiglia: Lorenzo Fontana

– Ministro dell’Agricoltura e del Turismo: Gian Marco Centinaio

– Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture: Danilo Toninelli

– Ministro dell’Istruzione: Marco Bussetti

– Ministro dei Beni Culturali: Alberto Bonisoli

 

Please follow and like us:

One thought on “Conte premier: nasce il Governo del cambiamento

  1. Ennesima esposta al Presidente del consiglio conte da parte di una cittadina mi chiamo incoronata,presidente conte vi devo esporre,un malcontento per la situazione di questa nave è un modo di agire di questo governo che non piace siete un governo che non state agendo bene e mi rivolgo al movimento 5 stelle perchè non avete una linea condivisa con il ministro dell’interno Salvini matteo,perchè o li fate scendere tutti i clandestini oppure dalla nave non deve scendere nessuno, condivido la linea ferma del ministro dell’interno salvini matteo, quello che non state dimostrando i 5 stelle di essere fermi con questa situazione della tratta dei clandestini,noi gli italiani i clandestini non gli vogliamo e i porti italiani devono rimanere chiusi,questo e un grandissimo problema che lo deve risolvere una comunità europea visto e considerato che fino a oggi non e stata capace di risolvere questa pesante situazione a livello di tutti i paesi europei e hanno una politica fallita come comunità europea,quindi il movimento 5 stelle è pregato di avere una sola linea di governo con il ministro dell’interno Matteo salvini,i 5 stelle devono essere fermi con questa situazione non mollare riaprendo di nuovo i porti e prendendosi a 15 persone tra donne e bambini o scendono tutti i clandestini o nessuno perchè per noi italiani i porti devono restare chiusi e non dovete far scendere nemmeno una persona perchè questo problema deve essere risolto da tutti i paesi che fanno parte della comunità europea,quindi il movimento 5 stelle deve essere fermo in questa situazione e non mollare,se la comunità europea non e capace di risolvere queste situazioni cosi pesanti ha solo una politica fallita,perchè già l’opposizione sta dicendo che siete un governo diviso su questa situazione sulla pelle dei clandestini,quindi dovete avere una linea condivisa con il ministro dell’interno matteo salvini per la chiusura dei porti e dalla nave non deve scendere nessuno perchè se no siete responsabili anche di una caduta del governo che può succedere sulla questione dei clandestini e siete responsabili con una nazione che sta in ginocchio,giovani in assoluta povertà economica che si arrancia con problemi di forte precariato,con problemi di forte disoccupazione con problemi di lavoro nero e non aspettiamo altro sia i giovani che le famiglie di un aiuto economico del reddito di cittadinanza per poi essere inseriti nel mondo del lavoro ,i vecchi partiti tradizionali hanno bruciato un avvenire a una generazione di giovani che non ci possiamo sistemare ,creare famiglia senza un lavoro serio fisso con un contratto indeterminato con dignità di lavoro sia per i giovani sia per le famiglie che vanno avanti con l’aiuto dei suoceri c’è una nazione in ginocchio e avete la reponsabilità di ricostruire , l’italia la dovete finire 5 stelle dovete essere fermi in questa situazione della tratta di vite umane dei clandestini i porti ripeto devono stare chiusi e dalla nave non deve scendere nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *