Prima Pagina>Cronaca>Lipari morte Lorenza Famularo :”Fare piena luce sulla vicenda, sollecitato viceministro Sileri invio ispettori, richiesta audizione anche all’Ars”
Cronaca Sicilia

Lipari morte Lorenza Famularo :”Fare piena luce sulla vicenda, sollecitato viceministro Sileri invio ispettori, richiesta audizione anche all’Ars”

“La tragica vicenda della ragazza morta a Lipari non può passare sotto traccia, va indagata a fondo in tutte le sue sfaccettature. Per questo ho chiesto l’invio degli ispettori ministeriali. Inoltre chiederò la convocazione del direttore generale dell’Asp di Messina in commissione Salute all’Ars”. Lo afferma il deputato Antonio de Luca, componente della commissione Salute dell’Ars.

Nessun aspetto della vicenda che ha portato alla tragica morte della giovane – afferma De Luca – deve rimanere in ombra. Oggi ho interloquito col viceministro della Salute Pierpaolo Sileri per sollecitare l’invio degli ispettori, che arriveranno al più presto. Sviscereremo la questione anche in commissione salute a palazzo dei Normanni per dare ai familiari della giovane Lorenza Famularo le risposte che attendono e assicurare agli isolani che il sistema sanitario sia sempre all’altezza della situazione”.

Advertisements

Sulla vicenda, assieme a De Luca. intervengono gli altri componenti della commissione Salute dell’Ars, Giorgio Pasqua, Salvatore Siragusa e Francesco Cappello.

“Esprimiamo cordoglio alla famiglia – dicono – per la scomparsa della ragazza e non interveniamo sulle eventuali responsabilità penali della vicenda perché sarà compito dell’autorità giudiziaria accertarle. Non possiamo però tacere sui tanti allarmi lanciati dentro e fuori dalla commissione salute in merito alle carenze organiche dell’ospedale di Lipari. Allarmi lanciati anche dai sindacati che più e più volte hanno evidenziato le carenze organiche e gli eccessivi carichi di lavoro a cui è sottoposto il personale.

Tante volte, infatti, l’assessore Razza era stato avvisato che all’ospedale di Lipari mancavano decine e decine di figure, come cardiologi, infermieri, rianimatori e che da queste carenze derivava un evidente pericolo per la popolazione residente e per quella che d’estate, recandosi in villeggiatura, fa aumentare a dismisura la platea di pazienti che si recano al pronto soccorso. Non si comprende infatti il senso di approvare una rete ospedaliera da cui discende un’apposita dotazione organica se poi questa non viene rispettata”

“Razza – concludono i deputati- non può continuare a eludere il confronto con gli isolani, cui deve dare delle risposte. Non esistono solo gli ospedali delle città metropolitane e di Catania, ma anche quelli delle comunità minori che meritano il massimo rispetto e la massima attenzione”.