La malattia l’aveva portata via pochi giorni prima degli scrutini, le compagne di classe hanno sostenuto gli esami per lei: una bella storia di amore e di amicizia proveniente dal liceo linguistico Manzoni di Latina

C’è una maturità un po’ più speciale tra le tante di questo 2018 ed è quella conseguita da Martina Natale, studentessa del liceo linguistico Manzoni di Latina. Una maturità speciale perché, purtroppo, Martina, ragazza di 19 anni, è stata portata via da una lunga malattia qualche giorno prima degli scrutini e a terminare gli esami per lei sono state le sue compagne di classe.

Una storia di amore ed amicizia, raccontata sulle pagine del quotidiano locale Latina Oggi, e una testimonianza della tenacia di una ragazza che, nonostante la battaglia contro la malattia, non aveva voluto lasciare la scuola, ma anzi fino all’ultimo aveva frequentato le lezioni, studiando, facendo i compiti in classe e infine scrivendo una tesina d’esame eccezionale, dove aveva scelto di trattare la sua grande passione, il teatro. Per quell’esame Martina era pronta, aveva preparato tutto. Ed è per questo che le compagne di classe, in accordo con i professori, si sono fatte carico dell’onere di portarlo a termine: ieri mattina, in un’aula dove la commozione si toccava con mano, hanno esposto la tesina di Martina alla Commissione d’Esame, alla presenza della famiglia e di tanti amici della ragazza.
La Commissione ha quindi consegnato alla famiglia della ragazza una pergamena, il tanto desiderato diploma  che purtroppo ha solo valenza simbolica. Ma i professori si sono già attivati affinché il Ministero possa certificare il diploma ufficiale a nome di Martina Natale. A conferma, se ce ne fosse ancora bisogno, di quanto questa ragazza fosse speciale per tutte le persone che aveva vicino.

Rispondi