Prima Pagina>Eventi>25 novembre – Il Femminicidio secondo Dostoevskij
Eventi

25 novembre – Il Femminicidio secondo Dostoevskij

Inchiesta di un’attrice sulle tracce di una storia di ordinaria violenza 

Videointerviste – Spettacolo – Talkback aperto 

Advertisements

Evento online contro la violenza di genere 

 

Un progetto di Teatri d’Imbarco inserito nel cartellone del- Festival dei Diritti promosso da Ass.to Pari Opportunità Comune di Firenze

e realizzato con la collaborazione di Regione Toscana Ass.to pari Opportunità, UNIFI-FORLIPSIArtemisia Centro Antiviolenza onlusCentro di ascolto uomini maltrattanti onlus,

Advertisements
Comitato Pari Opportunità Ordine degli avvocati di Firenze, Coordinamento Donne CGIL Toscana, e con il patrocinio di Cesvot 

 

Il programma – articolato in quasi 12 ore di attività online – si sviluppa attorno allo spettacolo LA MITE, tratto dal racconto di F. Dostoevskij e interpretato da Beatrice Visibelli per l’adattamento e la regia di Nicola Zavagli. Dando voce al carnefice, l’attrice si immerge nei labirinti oscuri della sua mente, con un inedito e sconcertante rovesciamento di prospettive e di ruoli. In attesa della tournée dal vivo – prevista per il 2021 in occasione del bicentenario della nascita dell’autore – l’anteprima nazionale in streaming dal palcoscenico del Teatro delle Spiagge è il cuore del progetto che Teatri d’Imbarco propone  tra le 10 e le 22 del 25 novembre 2020Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: “Il Femminicidio secondo Dostoevskij – Inchiesta di un’attrice sulle tracce di una storia di ordinaria violenza”

  •  Dalle ore 10.00 sui canali social di Teatri d’Imbarco, e su quelli delle associazioni e degli enti coinvolti nel progetto, saranno online le VIDEOINTERVISTE di approfondimento realizzate con Paola Alberti Noli, madre di Michela Noli, vittima di femminicidio; Alessandra Nardini, Assessorato Pari Opportunità REGIONE TOSCANABenedetta Albanese, Ass.to Pari Opportunità COMUNE DI FIRENZE;  Selvaggia Prevete, Associazione ARTEMISIA; Alessandra Pauncz CENTRO ASCOLTO UOMINI MALTRATTANTI; Barbara Orlandi, COORDINAMENTO DONNE CGIL; Sibilla Santoni,  Comitato Pari Opportunità dell’ORDINE AVVOCATI DI FIRENZE.
  • Alle ore 20.30 sarà in streaming sulla piattaforma Zoom (durata 60’) lo spettacolo LA MITE di F. Dostoevskij, con Beatrice Visibelli, adattamento e regia Nicola Zavagli; 
  • Alle ore 21.30 parte il TALKBACK aperto agli spettatori che vorranno intervenire con i loro contributi. 

La compagnia Teatri d’Imbarco di Firenze, diretta da Beatrice Visibelli e Nicola Zavagli, con la direzione organizzativa di Cristian Palmi è riconosciuta e sostenuta da Regione Toscana e  MiBACT- Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo,  e ha costruito da sempre la propria identità artistica attorno a un’idea di teatro popolare d’arte civile, curando campagne di sensibilizzazione intorno a problematiche sociali della contemporaneità legate ai fenomeni di omofobia, razzismo, violenza di genere, in partnership con le più importanti associazioni della società civile.