Prima Pagina>Regioni>Friuli Venezia Giulia>Ricerca: Maker Faire, tavolo ‘autoreggente’ e altre magie
Friuli Venezia Giulia Scienze

Ricerca: Maker Faire, tavolo ‘autoreggente’ e altre magie

 

(ANSA) – TRIESTE, 02 LUG – Il tavolo ‘autoreggente’, privo cioè di gambe, il robot che cammina ed emette strani suoni, l’igienizzante automatico a forma di gabbiano: queste e altre diavolerie allestite in strada, lungo il Canal Grande, hanno fatto da originale cornice stamani alla conferenza stampa di presentazione di ‘Maker Faire Trieste’, la settima edizione della festa dell’ingegno, della creatività e della scienza.

Questa – realizzata dal Centro di fisica teoretica Ictp Abdus Salam, dal Comune di Trieste – per la prima volta si svolgerà in centro città e rientrerà nell’ambito di Esof 2020, quando Trieste

Advertisements
diventerà Capitale europea della scienza. Una manifestazione che ha richiamato in passato fino a 15 mila persone, incuriosite dalle divertenti e utili trovate di tanti inventori.

Advertisements

Maker Faire Trieste si svolgerà venerdì 4 e sabato 5 settembre e da oggi sono aperte le candidature per coloro che vogliono intervenire. Una fiera dove “non si vuole né vendere né comprare ma – come ha detto Carlo Fonda, uno degli inventori che opera all’Ictp – condividere creatività e invenzione”.

Alla presentazione è intervenuto anche il Champion di Esof 2020, Stefano Fantoni, il quale ha sottolineato che “tutte le difficoltà che abbiamo incontrato e che stiamo incontrando non ci mettono paura, quindi ‘Maker Faire’ si farà e nella maniera in cui va fatta”.

“Vogliamo portare la scienza a contatto con i cittadini – ha detto in conferenza stampa l’assessora comunale a Esof Serena Tonel – Siamo convinti che la conoscenza scientifica diffusa crei le condizioni anche per promuovere iniziative imprenditoriali”.

Da quest’anno la rassegna “perde il titolo di ‘mini’ e si presenta ancor più a contatto con le persone”, ha aggiunto. “Lanciamo da questo momento la call per gli espositori”. Quest’anno l’appuntamento avrà un tema particolare, il “rocket science” e avrà anche momenti di divertimento con la presenza di Maxino e Flavio Furian. 

Rispondi