Prima Pagina>Cronaca>Ponte: coordinò soccorsi, capo vigili fuoco lascia Genova
Cronaca Liguria

Ponte: coordinò soccorsi, capo vigili fuoco lascia Genova

 

(ANSA) – GENOVA, 25 GIU – Ha coordinato i soccorsi dopo il crollo del ponte Morandi, “una vicenda unica” che porterà con sé a Milano. Dopo oltre tre anni l’ingegnere Fabrizio Piccinini lascia il comando dei vigili del fuoco di Genova per diventare comandante a Milano. Al suo posto arriverà l’ingegnere Vincenzo Lotito, 57 anni.

“Genova è stata l’esperienza più formativa della mia vita – sottolinea Piccinini

Advertisements
– una esperienza molto impegnativa, ma che mi ha insegnato molto. Ringrazio tutti i miei ragazzi, dall’ultimo arrivato al più anziano. Siamo abituati ad affrontare situazioni estreme ma quella del crollo del viadotto, qual 14 agosto 2018, è stata una vicenda unica”.

Advertisements

I pompieri lavorarono giorni, senza sosta, per salvare quante più persone possibili. Le immagini dei pompieri legati in bilico mentre salvano Gianluca Ardini, rimasto appeso nel vuoto con il furgone e il collega morto al fianco, hanno fatto il giro del mondo.

“Quella vicenda ci ha uniti alla città. Una città magica per i suoi colori e profumi che ti entrano nel cuore”. Lotito, di Sorrento, arriva da Padova. Laureato in Ingegneria Civile, in ruolo nei vigili del fuoco dal 1990. Dopo una esperienza come funzionario al Comando di Cremona, diventa Comandante nel 2007 a Como, poi Savona, Varese, Udine e Padova. Anche Lotito ha vissuto l’emergenza Morandi. 
   

Rispondi