Una donna non ha saputo resistere alla tentazione di rispondere a una chiamata anche durante un esame radiologico. E’ accaduto al Cardarelli di Napoli. Lei si è giustificata dicendo che non si accorta di ciò che faceva. Un esempio da non imitare

Napoli – Eludendo le norme che impongono di non tenere con sé oggetti metallici durante l’esame, una donna non ha rinunciato a usare il telefonino nemmeno durante la Tac. E’ successo all’ospedale Cardarelli della città partenopea. La donna era stata sottoposta d’urgenza a un esame a causa di forti mal di testa. 

Se la notizia e la foto sono autentiche, nell’immagine si vede il cranio di una persona con il telefono all’orecchio per rispondere a una chiamata. Naturalmente l’esame è stato sospeso e con tanto di ramanzina per la signora indisciplinata, che si è giustificata dicendo che non si è accorta di ciò che faceva. L’esame è stato poi ripetuto in condizioni regolari. Un dubbio: non è che per caso il forte mal di testa è stato scatenato proprio dall’uso smisurato dello smartphone?

 

Rispondi