Politica

Dal voto per delega alla separazione fisica: i parlamenti di Francia, Spagna e Germania ai tempi del coronavirus

  L’EMERGENZA SANITARIA I parlamenti nazionali, ricorda una nota dell’ufficio studi del Senato, hanno dovuto conciliare «l’esigenza di validità delle deliberazioni con la necessità di un numero contenuto di presenze nell’emiciclo, sempre per favorire anche in questi consessi il distanziamento sociale e per ridurre l’assembramento, richiesti per evitare il contagio» di