Prima Pagina>Turismo>Cortina d’Ampezzo: una Pedalata tutta in rosa
Turismo

Cortina d’Ampezzo: una Pedalata tutta in rosa

La Regina delle Dolomiti non delude mai gli appassionati del pedale e come ormai tradizione organizza una cicloturistica tutta al femminile. E in luglio torna il Cortina Trophy

Dopo il travolgente passaggio del Giro d’Italia, nei giorni scorsi, Cortina d’Ampezzo dà un altro appuntamento agli amanti della bicicletta: domenica il 27 maggio, da non perdere la Pedalata in rosa. La biciclettata amatoriale nelle precedenti edizioni ha già visto centinaia di partecipanti percorrere il celebre tracciato dell’ex ferrovia, dismessa nel 1962: un’occasione da cogliere al volo per conoscere, in allegria, uno degli itinerari ciclabili più spettacolari d’Italia, con scorci indimenticabili sulle Dolomiti. 

Il programma prevede alcune tappe folkloristiche e pit-stop golosi lungo il percorso da Cortina d’Ampezzo a Perarolo di Cadore. Partenza alle 9.30 dallo Stadio olimpico del ghiaccio di Cortina e prima tappa a San Vito di Cadore; quindi Borca e Vodo, Venas, Valle e Pieve di Cadore, con arrivo a Perarolo dove si terranno il pasta party e le premiazioni.

Il 14 luglio, poi,  torna Cortina Trophy. La competizione internazionale impegnerà centinaia di appassionati di MTB in due percorsi di gara – marathon di 76 km con 2.800 metri di dislivello e granfondo di 43 km con 1.800 metri di dislivello – coinvolgendo, inoltre, il pubblico in una quattro giorni di eventi collaterali e iniziative nel cuore della Regina delle Dolomiti.

a.d.

Rispondi