Prima Pagina>Spettacolo>Aosta: la Settimana Teatrale per l’area Megalitica dal 1° al 7 novembre
Spettacolo

Aosta: la Settimana Teatrale per l’area Megalitica dal 1° al 7 novembre

Nel 1969 venne alla luce il sito archeologico di Aosta, tra i più grandi d’Europa: un’area di forte interesse storico che si estende per oltre un ettaro e comprende numerosi luoghi di culto e zone sacre risalenti all’era megalitica

Dall’1 al 7 novembre si terrà ad Aosta la Settimana Teatrale per l’area Megalitica, all’interno del Parco Archeologico e del Museo di Saint-Martin-de-Corléans. In era megalitica  si svolgevano in quest’area ricorrenti manifestazioni religiose. L’area rimane un punto d’incontro tra ieri e oggi, tra un passato sepolto, riscoperto solo recentemente, e un presente controverso e critico come quello attuale. Attraverso le performance teatrali, l’idea è quella di avvicinare la popolazione, specie le generazioni più giovani e quindi più direttamente coinvolte nelle dinamiche globali, alla riscoperta di questo ampio territorio custode di una storia affascinante. Saranno due gli spettacoli dedicati al tema. “Parole e Sassi”, riservato alle scuole e messo in scena dall’attrice Barbara Caviglia della Compagnia Replicante Teatro, si ispira alla tragedia greca di Antigone, mettendo in evidenza il difficile rapporto tra le donne e il potere.

aosta area megalitica

 

“I due Abissi di Spica”, rappresentazione scenica rivolta a un pubblico tout court, verrà presentata ogni sera a partire dalle ore 21, sempre dalla Compagnia di Replicante Teatro. Spica, identificata con la Dea Persefone, la divinità antica della Madre Terra, è la stella più luminosa della sua costellazione, nonché guida degli uomini nell’approccio alla natura e alle coltivazioni che hanno consentito lo sviluppo della civiltà. Il tema del rapporto uomo-territorio emerge forte e chiaro come monito imponente, in un tempo in cui le dinamiche umane paiono ignorare il delicato equilibrio sottostante alla vita su questo nostro Pianeta ferito.

barbara caviglia

 

Inoltre è prevista una sezione “Dialoghi”, il pomeriggio a partire dalle ore 17, all’interno della quale sarà possibile confrontarsi con esperti in merito al sito archeologico dell’Area Megalitica, al Museo di Saint-Martin-de-Corléans e alla loro storia affascinante.

Sabato 3 novembre il Prof. Gaetano Lettieri, con un intervento dal titolo “Eterologia e mistica cristiana: intreccio tra vita e morte dell’altro”, accompagnerà gli ascoltatori in un’analisi dell’esperienza di morte e dell’esperienza di rinascita.

Per un pubblico vasto ed eterogeneo, ma soprattutto per la riscoperta di scorci di territorio distribuiti in uno spazio-tempo dilatato in millenni di storia, la Settimana Teatrale per l’area Megalitica porterà i visitatori a riscoprire il presente tra arte, storia e attualità.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *